Terrazzo con decoro personalizzato
20 Dicembre 2017
La soluzione alla totale mancanza di pollice verde? Cactus in marmo
31 Gennaio 2018
Show all

Marmo cemento – 2000 anni di evoluzione

Questo articolo contiene:

Breve storia del marmo-cemento

Quello che oggi viene anche chiamato come marmo-cemento è da sempre chiamato terrazzo alla veneziana. Materiale antico dalle antiche origini greche, arrivato in Italia attraverso i Romani si è perfezionato nei secoli nella zona veneziana e triveneta. Al principio quello che ora è composto da cemento e materiale lapideo un tempo era composto da calce e cotto macinato (proveniente da demolizioni o scarti di lavorazione), una volta battuto veniva lasciato allo stato grezzo senza essere levigato.

Tecniche di produzione

  1. Produzione sul cantiere: la tecnica antica dove la manovalanza realizzava il pavimento attraverso tutta una serie di strati (terrazzi) in materiali diversi (tavole di legno, pagliericcio e strati terriccio) fino alla semina del pietrisco e la colata di cemento. Attualmente si effettuano: livellatura, semina dei ciotoli, gettata del cemento, battitura, levigatura e stuccatura. Trattasi della tecnica più costosa.
  2. Con il tempo la produzione del terrazzo alla veneziana è stata industrializzata attraverso la produzione di mattonelle di diverse dimensioni attraverso stampi predefiniti. Questa tecnica permette come la tecnica in cantiere di realizzare alcune decorazioni. vedi progetto Rialto
  3. La tecnica più recente è sicuramente la produzione delle lastre. Questo tipo di produzione segue il processo di taglio dei blocchi di marmo. Ovvero vengono realizzati grandi blocchi di cemento in autoclave e dopo il periodo di stagionatura vengono tagliati in lastre di diverso spessore. Questa tecnica non permette la decorazione come nel caso 1. e 2. ma permette di ridurre i costi al mq, di realizzare prodotti attraverso l’incollaggio e la lavorazione da pieno.

Prodotti

Molti i prodotti realizzati attraverso queste tecniche:

  • rivestimento a pavimento continuo (caso 1)
  • rivestimento a pavimento o a parete con mattonelle (caso 2)
  • personalizzazione del pavimento (caso 1 e 2)
  • piatti doccia
  • lavabi scatolati (caso 3)
  • lavabi scavati da pieno (caso 3)
  • top bagno (caso 3)
  • intarsi realizzati con taglio water-jet (caso 3)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. continua a leggere

Chiudi