La Lymra esagonale
27 Luglio 2017
Ricerca progettuale al Marmomacc di Verona
31 Luglio 2017
Show all

Il marmo italiano dal punto di vista del New York Times

Questo articolo contiene:

Breve storia del marmo italiano secondo il New York Times

Interessante articolo del New York Times dal quale é possibile ricavare la percezione del marmo italiano da parte del mondo anglosassone. Una percezione particolarmente ristretta al marmo di Carrara e alla storia delle sue numerevoli e famose cave. Si parla dei 2000 anni di tradizione di queste cave, luoghi che sono stati testimoni indiretti di grandi avvenimenti a partire dai romani fino ai tempi nostri. Il marmo italiano visto dal New York Times è un prodotto immutato nel tempo che aumenta la sua popolarità e la sua gittata. Da prima i soli 400 km che dividevano Massa di Carrara da Roma, per poi diventare Londra, Mosca, Dubai, New York e Shanghai. Interessante anche la parte che chiaramente coinvolge la figura di Michelangelo e il suo desiderio, in caso avesse avuto quattro volte gli anni di vita che gli aspettavano, di scolpire una montagna intera.

 

Photo Credit Luca Locatelli/Institute, for The New York Times

Il punto di vista del New York Times

È sicuramente interessante leggere una visione di un territorio che da 2000 anni ha a che fare con la estrazione del marmo, dove si le tecniche e le tecnologie sono cambiate ma molto della mentalità è rimasta intatta. Si parla del dialetto della zona, la politica che si genera in funzione di questa grande industria e di una sorta di anarchia prodotta da questi contesti duri e severi. È chiaro che tutto questo avrà una fine e che purtroppo quello che rimarrà, sarà della pietra bianca sotto forma di altari, mattonelle, busti e grandi sale riunioni nei grattacieli.

In merito al desiderio di Michelangelo di scolpire una intera montagna:
‘‘If I could have been sure of living four times longer than I have lived, I would have taken it on.’’
Se fossi stato sicuro di vivere quattro volte più allungo di quello che ho vissuto, sicuramente l’avrei fatto”  Michelangelo Buonarotti

“There is no avoiding the tyranny of weight”
Non c’è scampo alla tirannia del peso”     William E. Wallace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. continua a leggere

Chiudi